La porta di entrata per la comprensione di un problema: la lettura del testo

Silvia Demartini e Silvia Sbaragli
Dipartimento formazione e apprendimento – SUPSI di Locarno, Svizzera

Scarica l’articolo    DOI: 10.33683/ddm.18.5.1

Sunto / In questo articolo vengono proposte alcune riflessioni legate al ruolo della lettura concepita come prima e inevitabile “porta d’entrata” per comprendere un problema matematico espresso attraverso un testo, con il fine di risolverlo.
L’articolo inizia con un’analisi delle diverse fasi della risoluzione di un problema proposte dalla letteratura in didattica della matematica e si concentra poi su che cosa significa leggere un testo per capirlo; successivamente, si illustrano le diverse modalità di lettura in funzione del tipo, del genere di testo e dei suoi scopi. In particolare, vengono mostrati il ruolo cruciale della lettura intensiva per poter comprendere il testo di un problema matematico e le possibili pratiche didattiche che possono aiutare il docente a favorire questo tipo di lettura in classe. Si conclude l’articolo ribadendo l’importanza di “prendersi il tempo”: per il docente di proporre un percorso didattico rivolto alla comprensione del testo e per gli allievi di leggere il testo, in modo da interrogarlo e valutarlo in profondità. Ciò per scoprire attraverso l’esperienza come una migliore lettura potenzi l’efficacia nel problem solving.

Parole chiave: matematica; italiano; problem solving; lettura; comprensione.

Pubblicato in DdM 2019(5)

 

Per citare questo articolo: Demartini, S., & Sbaragli, S. (2019). La porta di entrata per la comprensione di un problema: la lettura del testo. Didattica della matematica. Dalla ricerca alle pratiche d’aula, 5, 9-43. DOI: 10.33683/ddm.18.5.1